Vaccini anti-Covid over 80, ecco i punti di somministrazione in provincia

Da lunedì altre sedi in Valcamonica, da mercoledì sul Sebino e Gavardo e da giovedì a Sarezzo e Roncadelle.

(red.) Dopo l’inizio ufficiale della campagna di vaccinazione anti-Covid per gli over 80 l’altro giorno, giovedì 18 febbraio, per tutta la popolazione della provincia di Brescia, in questi giorni si sta invece completando il trattamento per gli operatori sanitari e socio sanitari che devono ancora ricevere la seconda dose per puntare all’immunità maggiore contro la diffusione del virus. Per questo motivo a partire da lunedì 22 febbraio il centro vaccinale allestito in via Morelli a San Polo di Brescia – dove già da tempo si effettuano anche i tamponi – si lavorerà fino a 12 ore al giorno e 7 giorni su 7 per garantire il completamento dell’attività nei confronti dei sanitari.

Ma nel frattempo si sta mettendo a regime anche l’offerta dei punti di riferimento dove i cittadini interessati con più di 80 anni e che non risiedono nelle case di riposo (questi sono già stati vaccinati) possono farsi somministrare le dosi in provincia. Da lunedì 22 febbraio in Valcamonica insieme a quello già aperto all’ospedale di Esine, saranno attivi anche all’ospedale di Edolo e le fondazioni Fratelli Bona e Angelo Maj di Darfo.

Da mercoledì 24 partiranno anche i centri di Chiari e Iseo per la Franciacorta e a Gavardo, all’interno del palazzetto di via Orsolina, per il territorio del Garda che ha raggiunto convenzioni anche con altri Comuni. Il giorno dopo, dal 25, saranno aperte anche le sedi vaccinali di Sarezzo e all’interno del palazzetto dello sport di Roncadelle in via Di Vittorio. Infine, dall’1 marzo un centro vaccinale sarà attivo anche al palazzetto di Lonato del Garda, al vecchio bocciodromo di Manerbio e in una struttura comunale a Castelletto di Leno. Queste saranno le strutture pubbliche al momento messe a disposizione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.