Quantcast

Cigole, precipita dopo essere stato colpito da un ramo: muore a 65 anni

Il dramma ieri pomeriggio in un'azienda agricola. Innocente Ferrazzoli è morto davanti agli occhi del figlio.

(red.) Nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 8 febbraio, un uomo di 65 anni è rimasto vittima di un tragico infortunio mentre, insieme al figlio, stava potando delle piante nella propria azienda agricola a Cigole, nella bassa bresciana. E’ successo poco prima delle 18 quando l’uomo, Innocente Ferrazzoli il nome della vittima, si trovava a bordo di un muletto sopraelevato per tagliare le piante. E nel basso c’era il figlio che lo assisteva.

Ma a un certo punto un grosso ramo appena tagliato si sarebbe staccato colpendo in pieno il 65enne che ha perso l’equilibrio precipitando a terra. Il figlio, di fronte a quella scena, non ha potuto fare altro che allertare i soccorsi.

Sul posto si è mosso anche l’elicottero, insieme ai carabinieri di Manerbio per ricostruire la dinamica. Ma per l’uomo non c’era ormai più nulla da fare. La salma è stata ricomposta nella camera mortuaria del cimitero di Cigole in attesa di disposizioni dell’autorità giudiziaria. Il 65enne lascia la moglie e due figli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.