Leno, fiammata dalla bombola a gas e rogo in casa: 4 sfollati

E' successo all'ora di pranzo di ieri. Sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri. La villetta dichiarata inagibile.

(red.) Intorno all’ora di pranzo di ieri, venerdì 5 febbraio, è divampato un incendio all’interno di un appartamento presente in una villetta in via Petronace a Leno, nella bassa bresciana. Secondo la ricostruzione effettuata dai carabinieri della stazione locale accorsi sul posto, tre ragazzi senegalesi residenti nell’appartamento stavano cucinando usando una bombola a gas. Da questa potrebbe essere partita una fiammata che ha poi innescato il rogo.

I tre – con loro vive anche una quarta persona che in quel momento era al lavoro – sono riusciti a lasciare la casa portando via alcuni effetti personali e hanno allertato i vigili del fuoco. Sul posto sono giunti gli operatori da Brescia e Verolanuova che in alcune ore hanno domato le fiamme e messo in sicurezza lo stabile.

Ma l’intera villetta, di cui l’appartamento andato distrutto, compreso un altro non intaccato dalle fiamme, è stata dichiarata inagibile. In ogni caso e per fortuna nessuno dei residenti ha riportato conseguenze, mentre il Comune sta cercando una soluzione per gli sfollati. Nell’altro appartamento abita un’altra famiglia di connazionali che per qualche mese è ancora nel Paese di origine.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.