Da Milzano a Manerbio reflui nelle rogge, azienda agricola nei guai

Ieri mattina un operaio ha allertato il Comune, poi la segnalazione alle forze dell'ordine che sono intervenute.

(red.) Un’azienda agricola operativa a Manerbio, nella bassa bresciana, è finita nei guai ieri, martedì 19 gennaio, nel momento in cui si è scoperto che proprio da lì erano partiti i reflui che avevano interessato alcune rogge nel loro scorrere per decine di chilometri. La segnalazione è partita da Milzano dove un operaio in mattinata ha notato quel colore marrone in una delle rogge avvertendo il Comune.

Da lì l’allarme ha raggiunto la Polizia intercomunale di Leno e anche quella di Manerbio i cui agenti si sono mossi insieme alle guardie ecologiche volontarie per risalire alla fonte dell’inquinamento. I reflui, infatti, hanno anche raggiunto il Mella.

Andando a ritroso lungo il percorso, le forze dell’ordine hanno individuato l’azienda agricola di Manerbio dove alcuni addetti stavano usando le sostanze organiche come fertirrigazione. Sono stati subito fermati e la loro posizione è al vaglio dell’autorità giudiziaria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.