Bagnolo Mella, rubata statuetta al santuario Santa Maria della Stella

Il colpo sarebbe avvenuto sabato sera. L'effige era in una delle nicchie alla base dell'altare maggiore.

(red.) Si respirano sconcerto e indignazione a Bagnolo Mella, nella bassa bresciana, dove è avvenuto un furto sacrilego all’interno di un santuario. E’ successo a quello intitolato a Santa Maria della Stella e dove, probabilmente sabato sera 16 gennaio, qualcuno è riuscito a introdursi portando via una delle statuette dalla base dell’altare maggiore e raffigurante la Vergine Maria.

Domenica 17 mattina, al momento della riapertura del santuario, è stato un fedele a notare la nicchia vuota, avvisando la parrocchia. E così il parroco don Faustino Pari non può che dirsi sgomento di fronte all’accaduto. La sensazione è che si sia trattato di un furto su commissione da parte di qualcuno che potrebbe aver usato uno scalpello per rimuovere la statuetta dal suo posto.

L’opera è dell’artista Sante Calegari e posizionata all’interno del santuario costruito nel 1500 per commemorare l’apparizione della Vergine Maria, il 10 luglio 1491, a Caterina dell’Olmo, una giovane ragazza sordomuta del paese. In seguito, nel 1600, il santuario venne costruito nel punto in cui avvenne la seconda apparizione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.