Calvisano, cede vasca di fertilizzanti: liquidi finiscono nel campo

E' successo ieri intorno alle 12,30 quando ha ceduto anche una parete. Da valutare eventuale danno ambientale.

(red.) Nella tarda mattina di ieri, martedì 29 dicembre, vigili del fuoco, carabinieri e tecnici dell’Arpa sono stati impegnati in un intervento alla Wte di Calvisano, nella bassa bresciana, a causa dell’improvviso cedimento di una vasca all’interno del quale erano presenti 500 quintali di materiale fertilizzante. Liquidi che, a causa del cedimento strutturale, anche di una parete lungo il perimetro, sono finiti nei campi agricoli della zona.

L’azienda si occupa di recuperare fanghi di depurazione e quando alcuni agricoltori hanno lanciato l’allerta sono scattati subito i controlli del caso. Per fortuna nessuno è rimasto ferito, mentre il materiale finito all’esterno è stato subito ricoperto.

I carabinieri di Calvisano si stanno occupando di capire le cause del cedimento, mentre l’Arpa sta verificando eventuali danni ambientali. I vigili del fuoco, infine, sono chiamati a verificare la struttura per poter rimettere il fertilizzante all’interno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.