Quantcast

Neve e vento in provincia, danni tra alberi caduti e case senza corrente

In città e sul Garda soprattutto vento e pioggia. Disagi maggiori segnalati in Franciacorta e anche tra le valli.

(red.) Non sono mancati i disagi ieri, lunedì 28 dicembre, in diverse parti della provincia di Brescia a causa delle intense nevicate e del vento. Anche se in città e sul lago di Garda si è trattata soprattutto di una spolverata e di piogge. Maggiori, invece, gli strati nevosi nella parte occidentale e sulle valli. Come detto, a Brescia città le precipitazioni sono state minori e il problema maggiore è stato per il vento che ha fatto cadere rami e cartelli stradali. Proprio come è successo in viale Venezia dove un albero è caduto, facendo arrivare sul posto la Polizia Locale e quella di Stato insieme ai vigili del fuoco. Disagi anche in Franciacorta, la parte più vicina a Milano e Bergamo che hanno avuto disagi maggiori.

A Palazzolo gli interventi hanno riguardato un gattile che era crollato a causa del peso della neve, ma per fortuna i gatti si sono salvati. Problemi anche ai cavi dell’alta tensione, oltre a micro tamponamenti e alcune auto rimaste bloccate nella neve. Altri interventi dei vigili del fuoco si sono resi necessari tra la bassa bresciana e il lago di Garda. Tra Roccafranca e Orzinuovi disagi lungo la provinciale 2 per il cavalcavia sulla sp 235. Disagi sul fronte della mancanza di corrente elettrica a Erbusco e una frana registrata a Marone, sul lago d’Iseo. Ma sul Sebino il problema maggiore ha riguardato gli uliveti distrutti.

Altri disagi in Valcamonica dove è arrivata una coltre abbondante di neve e a Corteno sono stati necessari anche i vigili del fuoco per un problema alla conduttura del gas. Ma anche abitazioni rimaste senza corrente elettrica. Sempre in Valcamonica, sulla statale 42 tra Edolo e Monno un’auto si è ribaltata e gli occupanti sono rimasti illesi. Si parla anche di mezzi pesanti rimasti bloccati, così come sulla 237 del Caffaro fra Carpeneda e Sabbio Chiese in Valsabbia. E sempre in Valsabbia alcune abitazioni tra Vestone e Idro sono rimaste senza corrente. Danni minori, invece, sul lago di Garda per qualche ramo e albero caduto, anche se da ieri sera, lunedì 28, la provinciale della Forra è stata chiusa per il rischio di caduta di piante e massi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.