Orzinuovi, per anni maltratta la moglie davanti al figlio: a processo

Ieri l'udienza preliminare per l'uomo violento. Avrebbe chiesto più volte soldi alla consorte per alcol e droga.

(red.) Nella giornata, quella di ieri, mercoledì 25 novembre, dedicata al ricordo e a ogni iniziativa per combattere la violenza sulle donne, in tribunale a Brescia si è svolta un’udienza preliminare che riguarda il tema. Dall’inizio del 2020, infatti, l’uomo finito alla sbarra si era visto disporre il divieto di avvicinamento alla compagna e anche l’obbligo di lasciare la casa coniugale. Quella che arriva da Orzinuovi, nella bassa bresciana, è l’ennesima nuova vicenda di abusi e violenze sulle donne.

In questo caso la vittima ha trovato la forza di denunciare tutto ai carabinieri, facendo scattare l’indagine da parte della procura di Brescia. Soprusi che sarebbero partiti nel 2006 e andati avanti per anni anche in presenza del figlio minorenne. E in una circostanza il 46enne violento aveva persino tentato di strangolare la donna dopo averla spinto contro una parete. Lei ha denunciato il fatto che l’uomo fosse violento perché lei si rifiutava di dargli i soldi che però sarebbero stati spesi in alcol e droga.

E quegli atteggiamenti sarebbero peggiorati dalla fine del 2018 fino al settembre del 2019 nel momento in cui l’uomo, ubriaco, spesso obbligava la donna a rapporti sessuali. Una situazione che aveva fatto scattare tutte le misure del caso. Accusato di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale aggravati perché commessi nei confronti della moglie e in presenza del figlio, ieri ha partecipato all’udienza preliminare in cui ha incassato il rinvio a giudizio e con processo a partire dal 21 febbraio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.