Quantcast

Pralboino, aggredito e lasciato ferito in strada. Carabinieri indagano

L'episodio si è consumato l'altra sera in via Gambara. Ma il ferito non ha fornito dettagli. Una vicenda di droga?

(red.) In una sera precedente a mercoledì 11 novembre un ragazzo indiano di 30 anni è stato trovato a terra, con il volto tumefatto e il sangue al naso e alla bocca in via Gambara a Pralboino, nella bassa bresciana. Sul posto erano scattati i soccorsi, portando il giovane a finire incosciente (poi si era ripreso) all’ospedale di Manerbio. Ma dell’accaduto ancora i dettagli non sono sufficienti.

Il 30enne, infatti, sentito dai carabinieri non ha voluto fornire elementi di quanto successo. E la sensazione dei militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Verolanuova è che ci sia una vicenda di droga dietro quell’aggressione.

Forse l’indiano è stato picchiato da qualcuno al quale non aveva saldato un conto connesso all’acquisto di sostanze stupefacenti. Per arrivare a capire meglio cosa sia successo si stanno analizzando anche le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza presenti sul luogo dell’aggressione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.