Chiari, trovato il cadavere di un uomo vicino ai binari della stazione

Disposta l'autopsia sui resti emersi ieri mattina dopo che un passeggero ha segnalato l'episodio alla Polfer.

(red.) Da ieri mattina, giovedì 24 settembre, un magistrato operativo alla procura di Brescia sta indagando sul ritrovamento di un corpo senza vita di un uomo, notato proprio ieri da un passeggero a bordo di un treno lungo la linea Milano-Brescia verso la città della Leonessa. Il corpo, pare in avanzato stato di decomposizione come dà notizia il Giornale di Brescia, era riverso nei pressi dei binari all’altezza della stazione ferroviaria di Chiari. Subito sono scattati gli accertamenti mobilitando la Polfer e il magistrato di turno.

Quel corpo vestito non presentava alcun segno di violenza e non c’erano documenti, rendendo più difficile la procedura di identificazione. La sensazione è che si tratti di un uomo nero, forse un senza fissa dimora. Sarebbe da escludere una morte violenta e anche che l’uomo sia stato investito dal passaggio di un treno. Si stanno valutando anche le eventuali denunce di scomparsa, ma altri dettagli emergeranno dall’autopsia già disposta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.