Gottolengo, bambina di 4 anni morta di otite. Pediatra indagata

Chiuse indagini sul decesso di due anni fa di Nicole Zacco. La procura accusa la dottoressa di omicidio colposo.

(red.) Nelle ore precedenti a mercoledì 23 settembre la procura di Brescia ha depositato la notifica di chiusura delle indagini nell’ambito di un’inchiesta aperta per la morte di una bambina di 4 anni nell’aprile del 2018. E al termine dell’indagine il magistrato ha deciso di porre i riflettori su una pediatra, per la quale potrebbe essere richiesto il rinvio a giudizio. A perdere la vita due anni fa era stata Nicole Zacco, morta a Gottolengo, nella bassa bresciana, dopo un girovagare di ospedali tra il pronto soccorso di Manerbio, la Poliambulanza e il Civile di Brescia a causa di una dolorosa otite.

In seguito al decesso era stato riscontrato un danno a una parte di cervello e dovuto all’infezione indotta proprio dall’otite. Secondo l’accusa che ha chiuso le indagini, la responsabile sarebbe stata la pediatra che per prima ha avuto in cura e visitato la piccola. Accusata di omicidio colposo, per gli inquirenti avrebbe avuto un atteggiamento superficiale nella cura della piccola paziente.

Tanto che la stessa procura indica come un antibiotico e una visita avrebbero potuto salvare la bambina, invece di usare semplice paracetamolo e gocce per le orecchie prescritte dalla professionista. In seguito, dopo dieci giorni in cui i sintomi continuavano a presentarsi, la piccola era stata portata in diversi ospedali prima del decesso. Ora la pediatra indagata ha venti giorni di tempo per farsi sentire o depositare una memoria difensiva.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.