Quantcast

Montichiari, due cacciatori di lepri sorpresi in una cava vietata

Domenica le guardie venatorie hanno sorpreso i due nella cava di Ro, zona che è interdetta alle doppiette.

(red.) Nell’ambito della nuova stagione venatoria iniziata anche nel bresciano domenica 20 settembre e che aveva portato una serie di multe, prime denunce e altri episodi, anche a Montichiari, nella bassa bresciana, due doppiette non sono passate inosservate. Infatti, le guardie venatorie volontarie dell’Arci e di Legambiente Brescia hanno controllato alcune zone di caccia e si sono imbattuti nei due che stavano praticando l’attività in una cava di sabbia e ghiaia nella frazione di Rò, vietata alla caccia.

I loro colpi di fucile cercando lepri hanno indotto la Polizia provinciale a muoversi sorprendendo i due 50enni residenti a pochi chilometri dal posto. Entrambi sono stati trovati con alcuni cani proprio mentre praticavano l’attività. I due hanno incassato ciascuno una sanzione da 206 euro. La stessa Polizia provinciale ha anche multato altri due cacciatori perché non indossavano giubbotti e abbigliamento catarifrangente visibile come prevede la nuova legge.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.