Quantcast

Castenedolo, 17enne rapina e picchia coetaneo. Finisce in comunità

Il giovane, con precedenti, è finito nei guai dopo aver colpito un coetaneo per impossessarsi di un oggetto.

(red.) Per le modalità con cui ha agito, non è tornato dalla famiglia, ma è stato affidato a una comunità per minori dove attenderà il processo. E’ il destino occorso a un 17enne che durante una serata precedente a lunedì 21 settembre ha preso di mira un coetaneo al parco Pisa del Villaggio Fornaci a Castenedolo, nella bassa bresciana. E’ successo nel momento in cui ha visto la sua vittima con un amplificatore digitale per la musica e per entrare in possesso ha preso il giovane a calci e pugni e persino sputi.

Ma in seguito non ha avuto il tempo di nascondere l’oggetto perché in piena notte è stato sorpreso dai carabinieri della stazione locale. E il giovane 17enne, con precedenti per rissa, vandalismo e schiamazzi, è stato condotto in una comunità. Quell’azione tra le violenze e il furto si era consumata davanti ad alcuni adulti che avevano fornito una serie di elementi ai militari per l’identificazione.

E il giovane aggressore è stato tradito dal taglio di capelli e da una particolare maglietta. La sua vittima ha riportato ferite guaribili in pochi giorni, mentre l’aggressore, già seguito dai Servizi sociali del Comune, attenderà il processo lontano dalla famiglia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.