Carpenedolo, trovati bocconi avvelenati. E’ allarme in paese

Il fenomeno continua a essere troppo diffuso. Per fortuna si sono evitate conseguenze peggiori per cani e gatti.

(red.) Il fenomeno dei bocconi avvelenati sparsi da chi è infastidito dagli animali resta sempre una delle pratiche troppo diffuse in provincia di Brescia. Gli ultimi episodi, di cui dà notizia Bresciaoggi, portano a Carpenedolo, nella bassa bresciana. Qui nei giorni precedenti a lunedì 7 settembre nella frequentata via Lombardia sono stati trovati numerosi pezzi di pane imbevuti di veleno.

E per fortuna il fatto che siano stati trovati prima che potessero succedere conseguenze peggiori ha evitato che cani e gatti restassero coinvolti. Altre segnalazioni simili e sempre dalla bassa e riportate dal quotidiano bresciano indicano di due volpi trovate a Castenedolo a causa delle esche e anche a Montichiari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.