Comezzano Cizzago, rubata la pergamena della pace dal cimitero

Il furto risale ai giorni scorsi ed è stato scoperto da uno storico locale che sta lavorando a un libro dedicato.

(red.) Quel documento era stato posto in quella nicchia oltre un secolo fa, nel 1916, come atto per celebrare la possibilità di tornare a dire messa nel cimitero di Comezzano Cizzago, nella bassa bresciana, durante la prima guerra mondiale. Ma di quel testo, chiamato come “Pergamena della pace”, non c’è più traccia, rubato da qualche malvivente. Dell’episodio dà notizia Bresciaoggi segnalando come il fatto sia stato commesso nei giorni precedenti a lunedì 31 agosto.

A scoprirlo è stato lo storico locale Andrea Maina che era intenzionato a fotografare quella pergamena per poi pubblicarla su un libro al quale stava lavorando e facendo riferimento allo storico ex parroco di quel tempo, don Callisto Scotti. Di fronte a quell’atto sacrilego, nel momento in cui è stata notata la lapide sfondata e la nicchia vuota, sabato 29 agosto con il Comune è stato condotto un sopralluogo.

E c’è la sensazione che la mano entrata in azione abbia depredato anche altri oggetti sacri. Già nel 1996, come riporta ancora il quotidiano bresciano, il camposanto era finito nel mirino di un ladro che aveva portato via un dipinto di una Madonna col Bambino del Settecento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.