Verolavecchia, anziana smaschera due finti tecnici dell’acqua

E' successo ieri mattina in via Veneto. La donna ha chiamato l'ufficio tecnico attivando anche la Polizia Locale.

(red.) Stavolta l’anziana che hanno tentato di raggirare è stata più furba di loro. E’ quanto accaduto ieri mattina, mercoledì 15 luglio, in un’abitazione di via Veneto a Verolavecchia, nella bassa bresciana e di cui dà notizia il Giornale di Brescia. La protagonista di questa storia è una residente che sull’uscio di casa si è trovata di fronte due individui che si qualificavano come tecnici dell’acqua e volevano controllare il contatore.

Ma questo era presente lungo la strada e quando uno dei due ha cercato comunque di entrare nell’abitazione, l’anziana ha contattato l’ufficio tecnico comunale per chiedere conto e se ci fossero degli operatori sul posto.

Di fronte al “no”, la donna ha compreso subito che le divise indossate e i tesserini apposti dai due erano falsi. Ma la segnalazione della donna è stata decisiva anche per far intervenire sul posto gli agenti della Polizia Locale che hanno individuato la coppia di malviventi intenta a cercare di raggirare un’altra anziana. A quel punto i due non hanno potuto fare altro che fuggire a bordo di un’auto e facendo perdere le tracce.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.