Immigrazione, Finanza in due palazzi di Manerbio e Gambara

Ieri mattina le Fiamme Gialle sono entrate in residenze dove sono ospiti richiedenti asilo. Riserbo sulle indagini.

(red.) I motivi di quel doppio blitz in contemporanea scattato ieri mattina, martedì 14 luglio, nella bassa bresciana non sono stati delineati nei dettagli, ma dietro potrebbe esserci una questione legata all’immigrazione, oppure alle pratiche fiscali. Sta di fatto che ieri, come dà notizia Bresciaoggi, diversi uomini della Guardia di Finanza sono entrati in un condominio di Manerbio e in un altro complesso residenziale di Gambara.

L’intervento più ampio, vista la mole del palazzo, è avvenuto proprio a Manerbio, tra via San Martino e vicolo Venezia. Il palazzo è disposto su otto piani e presenta 56 appartamenti con 200 residenti, di cui anche richiedenti asilo che fanno parte di progetti Sprar.

Diversi alloggi dove abitano gli stranieri sono stati perquisiti e anche le persone stesse sono state sentite. Ma non è escluso che diversi dei residenti, alla vista dei militari, siano fuggiti in qualche modo. Come detto, anche a Gambara è scattato un blitz nei confronti di una palazzina usata come accoglienza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.