Travolge bimba di 9 anni a Bagnolo, si costituisce pirata della strada

Ora di lui si occuperà il sostituto procuratore di Brescia Maria Giulia Bonomo. 

(red.) Nella mattinata di oggi, lunedì 5 luglio, si è costituito l’individuo che, nella serata di domenica, ha investito una famiglia con la propria auto, uccidendo una bambina di 9 anni e ferendo gravemente la madre, senza fermarsi per prestare i primi soccorsi. L’uomo, alla guida di una Chevrolet Orlando grigia, era ricercato dalla polizia. Ora di lui si occuperà il sostituto procuratore di Brescia Maria Giulia Bonomo.

Menar, questo il nome della bambina, stava spingendo la propria bicicletta lungo le strisce mentre si trovava con la madre Soede, il padre e un’altra sorellina nel passeggino. Il gruppo aveva appena trascorso una serata per una festa di compleanno al parco Baleno, e stava rientrando a casa. A un certo punto, proprio nel momento in cui l’intera famiglia si trovava sulle strisce e dall’altra parte c’era un amica della donna ad attenderli, un’auto sarebbe piombata ad alta velocità sfiorando l’uomo che portava in braccio la figlioletta, ma colpendo in pieno la donna e la figlia di 9 anni, sbalzata in avanti per diversi metri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.