Volongo (Cr), 54enne stroncato mentre lavora nei campi di mais

Ieri i carabinieri, con un drone, hanno rintracciato il corpo di Alessandro Della Bona, residente a Gambara.

(red.) Tragico rinvenimento nel tardo pomeriggio di ieri, mercoledì 24 giugno, tra le campagne di mais a Volongo, nella provincia di Cremona e vicino a Gambara, al confine con il bresciano. Dall’alba, infatti, i familiari residenti nel paese bresciano non riuscivano a contattare un 54enne, Alessandro Della Bona, figlio di una famiglia di agricoltori. Il suo cellulare risultava spento e ieri sera, nel momento in cui l’uomo non è rientrato a casa per la cena, sono stati chiamati i carabinieri muovendo quelli di Ostiano e della compagnia di Cremona.

Le campagne di mais dall’alto fusto rendevano impossibile trovare eventualmente l’uomo, così è stato impiegato anche un drone di un testimone presente sul posto. Il piccolo velivolo è riuscito a rintracciare il corpo, poi recuperato. Non ci sono dubbi sul fatto che l’agricoltore sia stato stroncato da un malore e per questo motivo il magistrato di turno ha già restituito la salma alla famiglia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.