Bassa Bs e Valsabbia tra ubriachi, chi corre e sorpassi pericolosi

Nella bassa un ubriaco si è addormentato in auto sui binari. Gli esiti dei controlli condotti anche in Valsabbia.

(red.) Tra la bassa bresciana e la Valsabbia, nei giorni precedenti a mercoledì 24 giugno diversi automobilisti sono finiti nei guai a causa dei loro comportamenti, anche pericolosi, contro il Codice della Strada. Uno dei casi più degni di nota è stato segnalato a Calvisano dove un conducente, ubriaco alla guida, si stava muovendo a bordo di una Mini Cooper e ha raggiunto il passaggio a livello per poi percorrere qualche metro e fermarsi sui binari.

Quindi, si è addormentato lungo la linea Brescia-Parma, in piena notte e quando non erano previsti treni in transito. Alla guida c’era un 28enne di Milzano che è stato raggiunto dai carabinieri. L’esito del test dell’alcol ha visto un livello di 2,4 grammi per litro, cinque volte oltre il limite consentito. Il giovane è stato denunciato per guida in stato di ebrezza e si è anche visto ritirare la patente. Tra l’altro pensava di aver parcheggiato regolarmente in un’area di sosta.

Altri controlli nel corso del fine settimana hanno riguardato anche la Valsabbia. Qui gli agenti della Polizia Locale hanno registrato più di 100 sorpassi vietati e 23 episodi di superamento della velocità. Ma non solo, perché un motociclista si è visto sospendere la patente per essersi mosso a oltre 110 km orari in una zona dove è presente il limite di 50. Ritirate anche altre cinque patenti per sorpasso pericoloso e altri per non aver messo la cintura di sicurezza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.