Calcinatello, un’altra tomba profanata. Terzo episodio in tre mesi

L'ultimo colpo venerdì notte quando gli autori hanno fatto cadere un feretro dai loculi più alti del campo santo.

(red.) E’ il terzo episodio di profanazione di tombe che avviene nell’arco di tre mesi al cimitero di Calcinatello, frazione di Calcinato, nella bassa bresciana. E’ un vero e proprio allarme quello sul quale stanno indagando i carabinieri della compagnia di Desenzano. L’ultimo colpo in ordine di tempo è avvenuto nella notte tra venerdì 5 e sabato 6 giugno quando i malviventi hanno approfittato del buio e dell’assenza di telecamere di videosorveglianza per entrare in azione. Hanno scavalcato il muro di cinta e, a colpo sicuro, hanno raggiunto un loculo sapendo che dietro quella lapide e quei resti avrebbero trovato gioielli e oggetti in oro.

Il gruppo ha usato il montacarichi di solito impiegato per sollevare i feretri tra gli spazi più alti, quindi con l’uso di un flessibile è stata rimossa la lapide. Infine, il feretro potrebbe essere fatto cadere a terra per aprirlo. E all’interno i malviventi hanno portato via quanto c’era di valore. Sabato mattina è stato il custode a notare il feretro aperto a terra, chiamando così le forze dell’ordine. Un nuovo episodio che sta portando i militari anche a verificare i collegamenti con gli altri due colpi avvenuti lo scorso marzo e maggio.

Non è escluso che ci sia in corso una faida tra famiglie rom, visto che a finire nel mirino sono sempre state delle donne tumulate nel corso degli anni e legate a una famiglia nomade. Su questo fronte si sta valutando se ci sia un collegamento con un’altra profanazione avvenuta nel milanese nei confronti di una defunta pare legata alla stessa famiglia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.