Roccafranca, furto notturno di trattori da una cascina agricola

Il colpo da 150 mila euro, forse su commissione, nella notte tra lunedì e ieri. I malviventi hanno agito da esperti.

(red.) Nella notte tra lunedì 1 e ieri, martedì 2 giugno, la cascina Borghetti presente tra Roccafranca e Orzinuovi, nella bassa bresciana, è finita nel mirino di un gruppo di malviventi. Probabilmente esperti e che avrebbero agito su commissione, visto che hanno portato via un trattore agricolo e un telescopico del valore totale di 150 mila euro. Le immagini acquisite dalle forze dell’ordine e riprese dalle telecamere di sorveglianza immortalano un gruppo di individui che intorno alle 2,30, con i titolari della cascina impegnati nell’irrigazione dei campi, hanno raggiunto la sede.

Hanno quindi depredato una macchinetta del caffé e anche recuperato le chiavi. Tra l’altro quella cascina non è sconosciuta, ma sede dell’azienda agricola Monasterolo del papà del vicesindaco di Roccafranca. I malviventi hanno forzato una porta per prendere le chiavi, poi hanno raggiunto i due mezzi rimuovendo l’antenna gps e staccando la turbina.

Quindi, a bordo, sarebbero fuggiti attraverso i campi. Il furto è stato denunciato ai carabinieri delle compagnie di Chiari e Verolanuova che ieri, martedì, hanno iniziato a indagare controllando capannoni vicini per verificare se quei mezzi fossero stati parcheggiati da qualche parte prima di essere portati via.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.