Milzano, ultimo saluto per Susy Mailat: sarà portata in Romania

Stamattina si è svolta la celebrazione, poi il trasferimento del feretro della donna verso il suo Paese di origine.

(red.) Questa mattina, lunedì 18 maggio, nella chiesa di Milzano, nella bassa bresciana, è stato celebrato l’ultimo saluto per Zsuzsanna Mailat, la donna di 39 anni rumena uccisa dal compagno lo scorso venerdì 8 maggio dopo l’ennesima lite e prima di avviare la separazione. Una scena tragica che si era presentata davanti agli occhi della figlia maggiore di 15 anni.

E ora proprio lei, tramite l’avvocato tutore che rappresenta  anche gli altri due giovanissimi figli della donna di 7 e 3 anni, ha assecondato la richiesta della madre per trasferire il feretro in Romania. Mentre i tre giovani resteranno con la zia. In ogni caso per le loro esigenze, considerando anche che il padre assassino è in carcere, il paese ha deciso di avviare una raccolta fondi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.