Quantcast

Edolo e Urago d’Oglio, verso riapertura dei cimiteri e messe

Il paese camuno ha individuato l'area del mercato per le messe. Nella bassa, ordine alfabetico e temperatura.

(red.) Le nuove misure della fase 2 connessa al coronavirus partiranno a livello nazionale lunedì 4 maggio, ma alcune indicazioni non sono state ancora fornite. Per esempio, per quanto riguarda la celebrazione delle messe e dei funerali e la possibilità di tornare al cimitero. A Edolo, in Valcamonica, nel bresciano, come riporta il Giornale di Brescia, il Comune ha deciso di riaprire i cimiteri con un’ordinanza comunale.

Ma è stata individuata anche l’area del mercato, all’aperto ma coperto, dove i sacerdoti potrebbero tornare a celebrare le messe in presenza dei fedeli. E per quanto riguarda i campi santi, sempre in Valle già Incudine, Piancamuno e Breno, seppur a ingressi contingentati, hanno riaperto.

A Urago d’Oglio, invece, nella bassa bresciana, i cimiteri riapriranno lunedì 4 maggio nelle stesse modalità dei supermercati. Gli accessi saranno scaglionati per ordine alfabetico e chi si presenta (non più di una volta al giorno) dovrà munirsi di mascherina e guanti che, nel caso, potrebbero essere consegnati anche dalla Protezione Civile all’ingresso. Al momento di entrare nel campo santo sarà anche misura la temperatura ai fedeli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.