Calcinato, presenta esposto per morti in Rsa e viene multato

L'ex consigliere comunale Libero Lorenzoni fuori casa senza motivo valido: poteva presentare esposto più in là.

(red.) E’ incredibile e allo stesso tempo curioso quanto accaduto a Calcinato, nel bresciano e di cui dà notizia Bresciaoggi. Questo è un periodo particolare, in cui la procura avrebbe aperto undici inchieste per epidemia colposa connessa alle morti nelle case di riposo, anche a causa del coronavirus. E alcuni di questi procedimenti sono partiti dopo la presentazione di esposti.

Come quello che ha portato l’ex consigliere comunale Libero Lorenzoni alla stazione dei carabinieri del paese e per il decesso di almeno 35 ospiti nella casa di riposo locale. Su questo fronte i carabinieri dei Nas stanno ispezionando diverse residenze per anziani e in procura si è formato un gruppo di magistrati che indagano.

Lorenzoni si è quindi presentato in caserma per portare l’esposto ma, come ha rivelato lui stesso, è stato multato. Il motivo? Era uscito di casa senza un motivo necessario, considerando che avrebbe potuto presentare l’esposto dal prossimo 4 maggio, quando si prevede che le misure di contenimento saranno allentate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.