Coronavirus, i drammi tra i deceduti nella bassa bresciana

A Quinzano morti madre e figlio. A Dello deceduti tre fratelli in venti giorni. E a Montirone quattro vittime in un giorno.

(red.) In questo periodo di continui drammi che la provincia di Brescia sta vivendo a causa dei deceduti per il coronavirus, c’è spazio per molteplici situazioni e storie che fa emergere ancora di più il lato tragico di quanto si sta vivendo. Per esempio, a Quinzano è giunta notizia della morte, a distanza di pochi giorni l’una dall’altro, della madre Evanghelia e del figlio Angelo Locatelli di 55 anni. Lei – Evanghelia Maratou greca di Cefalonia – era ricoverata nella casa di riposo di Robecco e lui era noto per aver fondato diverse associazioni bresciane e cremonesi ispirate ai legami con la cultura ellenica.

Sempre dalla bassa bresciana, ma da Dello, arriva il dramma di tre fratelli che sono morti nell’arco di venti giorni. Si tratta di Fausto, Margherita e Cesare Ferrari. Il 16 marzo perse la vita Fausto a 87 anni nella casa di riposo di Orzivecchi, poi il 4 aprile la sorella Margherita di 84 anni che era ricoverata al Sant’Anna e quindi Cesare di 79 anni, che era ricoverato a Manerbio. Nello stesso territorio bresciano, a Orzinuovi, il numero dei 50 deceduti per coronavirus – secondo paese in provincia dopo il capoluogo – rende l’idea di quale dramma il paese stia vivendo, nonostante il calo dei nuovi contagiati.

Infine, Montirone è costretto a contare quattro vittime in un solo giorno. Si parla di un 83enne e di cui il figlio è ancora grave in ospedale, un 87enne che era ricoverato nella casa di riposo di Asola e che aveva perso la moglie, una 96enne nella casa di riposo di Ghedi e infine un’altra deceduta in casa, anche se non era stata sottoposta al tampone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.