Travagliato, Provincia stoppa produzione alla fonderia Montini

L'impresa non si sarebbe messa in regola con le prescrizioni Arpa. A partire dalle emissioni in atmosfera.

(red.) Nelle ore precedenti a giovedì 26 marzo la Provincia di Brescia ha disposto la sospensione dell’attività alla fonderia Montini di Travagliato per non aver rispettato una serie di prescrizioni. E proprio per questo motivo il Broletto ha deciso di ritirare l’autorizzazione integrata ambientale con cui l’impresa poteva lavorare. Secondo proprio la Provincia e l’Arpa, l’azienda non si sarebbe adeguata in una serie di prescrizioni, a partire dalla limitazione delle emissioni in atmosfera.

A questo punto la fonderia dovrà restare ferma in attesa di dimostrare di essersi messa in regola. Su segnalazione del Comune, era stato svolto un controllo da parte delle autorità competenti alla fonderia e nel quale si erano certificate una serie di mancanze. In effetti tra agosto e settembre del 2018 la Montini aveva messo in campo una serie di lavori, ma poi non proseguiti nel 2019.

E tra questi c’è il sistema gestionale che non è mai stato attivato. Di fronte alla decisione della Provincia le associazioni ambientaliste e anche i cittadini si sono detti soddisfatti. Le prime criticano anche il fatto che la fonderia avrebbe avviato solo alcuni lavori di manutenzione e senza pensare, invece, a delocalizzare la produzione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.