Quantcast

Coronavirus, muore a 49 anni un volontario della Croce Rossa

Fausto Bertuzzi era attivo da 22 anni, legato anche all'Avis. Collaborava con il Comune e la parrocchia nelle attività.

(red.) In questo periodo di drammatica emergenza connessa al coronavirus non perdono la vita, purtroppo, solo cittadini contagiati in gravi condizioni e medici in campo. Ma rischiano anche quelli che operano al servizio della popolazione e sono in prima linea nell’affrontare quanto sta accadendo. E soprattutto non muoiono soltanto anziani, ma anche più giovani che prestano il proprio tempo per la loro comunità. Ieri, venerdì 20 marzo, è mancato, stroncato dal virus, Fausto Bertuzzi di 49 anni e attivo per conto della Croce Rossa di Visano.

Un dramma che ha scosso l’intero corpo di soccorso, di cui il presidente nazionale Francesco Rocca. Bertuzzi era volontario da 22 anni nel comitato di Calvisano e in questo periodo di emergenza si muoveva in una delle zone più a rischio contagio come quella della bassa bresciana, più vicina al focolaio di Lodi e Codogno scoppiato un mese fa, lo scorso 20 febbraio.

Il visanese era molto conosciuto in paese anche per far parte dell’Auser e aiutare le attività del Comune, dell’Auser e della parrocchia. Lascia la moglie Paola, anche lei volontaria della Croce Rossa e i figli Dario e Michele. A lui è giunto il cordoglio anche da parte del sindaco Francesco Piacentini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.