Carpenedolo, armato di spranga e urla in paese. Ricercato

Ieri dopo mezzogiorno un 30enne in via Montegrappa era destinatario delle minacce di uno squilibrato.

(red.) Nella tarda mattina di ieri, martedì 10 marzo, si sono vissuti momenti di apprensione in via Montegrappa a Carpenedolo, nella bassa bresciana. Infatti, intorno a mezzogiorno un individuo armato di spranga ha iniziato a urlare e brandendo quel bastone di metallo all’indirizzo, probabilmente, di chi abitava tra le palazzine in quella zona.

L’uomo in preda al raptus aveva appena parcheggiato la propria auto sul posto e le sue urla hanno attirato l’attenzione di chi abita sul posto. Tra loro, anche un 30enne che si è affacciato e che era il destinatario di una serie di minacce.

Proprio con lui, infatti, l’individuo ha avuto una lite verbale a distanza, mentre gli altri residenti hanno allertato i carabinieri per chiedere un loro intervento. L’uomo, compresa la situazione. è fuggito a bordo della sua auto prima che arrivassero i militari. Questi, parlando con il 30enne, sono riusciti almeno a identificare l’altro soggetto e che sarebbe una vecchia conoscenza tra le forze dell’ordine.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.