Orzinuovi, stalker contro avvocato della compagna: arrestato

La professionista, anche se la causa era andata persa, aveva chiesto l'onorario scatenando una furia.

(red.) Sperava di poter condividere con la compagna una somma che le sarebbe potuta spettare in eredità dai familiari del marito morto. E invece non ha ottenuto nulla, ma anzi si è sentito dire di dover ovviamente pagare l’onorario dell’avvocato che aveva assistito la compagna. Una situazione che ha indotto un 40enne kosovaro a una serie di atteggiamenti di stalking proprio verso quella professionista.

Vittima di questi soprusi è una donna di 40 anni, avvocato civilista residente a Orzinuovi, che dopo la causa legale andata persa sull’eredità ha chiesto all’assistita di farsi pagare il compenso. A quel punto il nuovo compagno della cliente della legale ha iniziato una serie di minacce, pedinamenti e atti persecutori contro la professionista. Una vicenda che si è fatta poi più grave nel momento in cui lo stesso avvocato aveva ottenuto da un giudice il pignoramento dell’auto della sua assistita fino a quando non fosse stata pagata per il lavoro che aveva svolto.

Il 40enne kosovaro ha quindi spesso pedinato l’avvocato, piazzandosi anche sotto casa o alla casa di riposo dove si trova la madre della professionista. Persino inseguimenti in auto e messaggi di minacce sui profili social e via cellulare. La 40enne non ha potuto fare altro che rivolgersi ai carabinieri di Orzinuovi che hanno chiesto e ottenuto dal giudice delle indagini preliminari di Brescia un provvedimento di arresto nei confronti dell’uomo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.