Maxi sversamento nell’Oglio, identificati due agricoltori

Sabato i residenti di alcuni paesi tra la bresciana e il cremonese hanno visto i liquami invadere il fiume.

(red.) E’ un vero e proprio disastro ambientale quello registrato sabato 18 gennaio in alcuni paesi della bassa bresciana e nella vicina provincia di Cremona che si affacciano sul fiume Oglio. Tanto che il corso d’acqua ha assunto colorazioni strane e schiume lungo diversi chilometri dell’alveo. La prima ad attaccare quanto avvenuto è stata il commissario prefettizio di Quinzano, Monica Vaccaro, considerando che anche qui sono avvenuti alcuni sversamenti. E ci sarebbero già due soggetti – due agricoltori – finiti nei guai e ritenuti tra i responsabili di questo scempio ambientale.

Sono due residenti di Borgo San Giacomo che sono stati identificati, ma non sarebbero gli unici autori. Sono molteplici, infatti, i punti di sversamento trovati lungo i vari affluenti che poi finiscono nell’Oglio e nel quale sono state trovate anche molte tracce di schiume. Di conseguenza è anche un ecosistema a rischio, con la morte di centinaia di pesci. La zona d’interesse e quella dove si sta indagando è compresa tra Borgo San Giacomo, Quinzano, Pontevico e il vicino cremonese con Robecco d’Oglio.

La Polizia Locale dei vari paesi sta partecipando alle indagini, mentre pare che le responsabilità siano legati ai liquami sparsi sui terreni agricoli, ma non interrati come invece prevede la legge. A questo fenomeno, potrebbero essersi aggiunti anche chi ha ripulito in un affluente dell’Oglio delle cisterne e provocando quindi la schiuma. Su questo fronte è stata chiamata anche l’Arpa che sta analizzando i campioni di acqua prelevati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.