Manerbio, anziana muore in ospedale a un mese dall’investimento

Giulietta Girelli, 78 anni, lo scorso 13 dicembre era stata travolta da un furgone alle prese con una retromarcia.

(red.) A distanza di poco più di un mese dal giorno dell’incidente, è morta una donna di 78 anni dopo essere stata ricoverata nel reparto di Rianimazione della Poliambulanza di Brescia. Si tratta di Giulietta Girelli, l’anziana residente in via Moretto a Manerbio, nella bassa bresciana, che la mattina del 13 dicembre era stata travolta da un furgone alle prese con una retromarcia.

Era accaduto intorno alle 9 nella zona industriale del paese dove abitava la donna, che come spesso faceva era uscita di casa nelle vicinanze per godersi una passeggiata e poi bere un caffè nel vicino ristorante pizzeria “Regina Major”. Lo stesso dove il furgone aveva appena scaricato la merce. Nel momento in cui la 78enne era uscita dal locale era stata colpita dal mezzo che in quegli stessi minuti stava per uscire dal parcheggio.

E l’urto era stato talmente violento che l’anziana era rimasta bloccata tra le ruote del furgone. Subito compreso che le condizioni della donna erano molto gravi, era stato disposto il trasferimento alla Poliambulanza, dove però mercoledì 15 gennaio ha perso la vita dopo un mese di agonia. Oggi, venerdì 17, sarà eseguita l’autopsia in vista di fissare il funerale. La donna lascia due figli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.