Chiari, beccati quattro furbetti dei rifiuti. Rischiano sanzioni salate

Fino a 3 mila euro ciascuno se fossero recidivi. Le foto-trappole sono state decisive per aiutare i vigili urbani.

(red.) Nei giorni precedenti a venerdì 17 gennaio quattro persone sono finite nei guai a Chiari, nel bresciano, dopo aver abbandonato diversi sacchetti della spazzatura. Peccato per loro che le azioni siano state immortalate dalle foto-trappole piazzate in alcune zone del paese e inducendo gli agenti della Polizia Locale a capire chi fossero i trasgressori.

La municipale, dopo aver ricevuto le segnalazioni, si è mossa nei luoghi indicati anche aprendo i sacchetti alla ricerca di dati anagrafici o elementi che potessero ricondurre ai furbetti dei rifiuti. E con la conferma anche da parte degli scatti delle foto-trappole hanno raggiunto le loro abitazioni notificando le sanzioni, tanto che i quattro rischiano di pagare ciascuno una multa fino a 3 mila euro.

E ovviamente l’importo dipende dal fatto se ci si trovi di fronte a recidivi. I sacchetti dei rifiuti fuori posto sono stati trovati in via San Rocco, Don Rinaldi, Cologne e Pontoglio tra la campagna o addirittura in centro. Un’azione incisiva, quella delle multe, messa in campo anche grazie alle fotografie delle quattro telecamere alle quali se ne aggiungeranno altre tre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.