Manerbio, finto alpino vende il tricolore in cambio di offerte

Un individuo meridionale dava bandiere dell'Italia in favore di soldi. Ma è stato smascherato dai veri alpini.

(red.) Nei giorni precedenti a lunedì 6 gennaio un individuo di origine meridionale e che indossava un cappello da alpino in testa ha tentato di raggirare negozianti e commercianti a Manerbio, nella bassa bresciana. Il suo trucco era molto semplice: si muoveva a piedi tra le attività proponendo bandiere dell’Italia in vendita in cambio di un’offerta che diceva di devolvere alle penne nere.

Ma si trattava di un raggiro e i primi a scoprirlo sono stati gli alpini veri che lo hanno indotto ad ammettere quella truffa e e lo hanno fermato nel suo intento. Peccato che subito dopo l’individuo sia riuscito a fuggire e a far perdere le tracce tenendo con sé quel poco denaro che intanto poteva essere stato in grado di incassare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.