Quantcast

Travagliato, famiglia in ospedale: intossicata dai funghi mangiati

Da domenica due coniugi, il figlio e la moglie di lui sono ricoverati. Avevano raccolto i prodotti a Lograto.

(red.) Tra l’ospedale Civile di Brescia, quello di Verona e il Papa Giovanni XXIII di Bergamo sono ricoverati quattro componenti di una famiglia bresciana di Travagliato a causa di un’intossicazione alimentare da funghi. Il trasferimento per tutti nei vari nosocomi è avvenuto domenica sera 1 dicembre e la sensazione è che tra quei funghi consumati ci fosse della manite velenosa. I due anziani genitori, di circa 70 anni, si trovano al Civile e in prognosi riservata, mentre un figlio è a Bergamo in attesa di un trapianto di fegato e la moglie di questo a Verona per l’aggravarsi delle condizioni.

Nel momento in cui all’ospedale bresciano i medici si sono sentiti dire che la famiglia aveva mangiato dei funghi hanno subito inviato dei campioni al centro antiveleni di Pavia per l’analisi del caso. Ed è anche emerso che proprio la famiglia aveva raccolto quei prodotti tra le campagne di Lograto, nella bassa bresciana, per poi surgelarli prima di mangiarli.

Per questo motivo il Comune di Travagliato e quello di Lograto si sono accordati con un messaggio che chiede ai cittadini di non consumare i funghi raccolti sulla zona. E lunedì 2 dicembre, dopo che i quattro componenti della famiglia avevano accusato i malesseri, l’Ats ha svolto dei controlli nella loro abitazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.