Quantcast

Bassa Bs, guardie Oipa salvano un cane da anni di abbandono

I volontari hanno raccolto una segnalazione. Lo shitzu era chiuso in un garage al buio e tra propri escrementi.

(red.) Nei giorni precedenti a martedì 3 dicembre i volontari dell’Oipa sono stati chiamati a un intervento all’interno di un garage della bassa bresciana dopo aver ricevuto una segnalazione. Infatti, in quel box c’era un cane shitzu abbandonato da oltre dieci anni dai proprietari. Viveva tra le proprie feci e l’urina e le guardie zoofile hanno compreso che i titolari probabilmente avevano acquistato il cane per poi stancarsene. Dopo anni in quelle condizioni qualcuno ha sentito i lamenti dell’animale e segnalato il caso.

Lo shitzu viveva al buio e senza finestre, immerso nella spazzatura Non era in grado di vedere, nemmeno di respirare bene e neanche di camminare a causa delle unghie lunghe. Per l’animale, d’intesa con il distretto veterinario dell’Ats di Leno, è scattato il sequestro. Nel frattempo è stato portato al canile sanitario in attesa di essere affidato a qualcuno di più responsabile che potrà prendersi cura di lui.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.