Carpenedolo, Conad ha riaperto dopo il sequestro

Riaperti i battenti del supermercato di via Tezze dopo i sigilli imposti venerdì scorso. Nel mirino dei presunti abusi edilizi che la procura deve valutare.

Più informazioni su

(red.) Da ieri pomeriggio, mercoledì 12 giugno, il supermercato Conad di via Tezze a Carpenedolo, nella bassa bresciana, ha riaperto i battenti e quindi si può tornare a fare la spesa. Il market era stato posto sotto sequestro lo scorso venerdì 7 dai carabinieri e su disposizione della procura di Brescia per una serie di verifiche. In particolare, nel mirino sarebbero finite le misure dell’edificio con la sensazione che ci siano stati degli abusi edilizi.

Infatti, la stessa procura ha deciso di aprire un’inchiesta che è in corso. Sono stati smentiti, invece, gli elementi che parlavano di un sequestro dovuto ai prodotti che, al contrario, risultano a norma e regolari. Tutti i rilievi sono stati completati, ma ora la magistratura dovrà capire se ci siano state delle irregolarità nella costruzione dello store.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.