Quantcast

Carpenedolo, turista vs paese dopo maltempo

Dopo una visita a Rocca Pietore, nel bellunese, ha contestato per pagare dei servizi. Le ha risposto il governatore Zaia. E comunià bresciana è con lui.

Più informazioni su

(red.) E’ scoppiato un caso diplomatico tra la comunità bresciana di Carpenedolo e la Regione Veneto dopo un commento su Facebook da parte di una turista bresciana andata in visita a Rocca Pietore, in provincia di Belluno. Dell’intera vicenda ne dà notizia Bresciaoggi. “Siete semplicemente indegni e indecenti. A tre mesi dalla frana e dalla devastazione pensate solo a prendere i soldi del parcheggio, del trenino estivo e a pulire per terra in paese. Popolazione di lazzaroni e assistenzialisti. Ma piegate la schiena a lavorare, che vivete di questo e rendete il paradiso in cui state un inferno. E c’è gente che gli vuole pure dare i soldi. Per cosa? Quando la mentalità è marcia” è il testo del post riportato dal quotidiano bresciano.

Ovviamente si fa riferimento al forte maltempo della fine di ottobre che in questa zona aveva provocato numerosi danni, a partire dalle centinaia di alberi abbattuti dal vento. E al suo commento ha risposto direttamente il governatore veneto Luca Zaia. “Sono esterrefatto, non c’è il minimo rispetto per chi ha visto il proprio paese distrutto e i boschi spazzati via dalla furia del vento. Vorrei elencare alla turista di Carpenedolo i miracoli compiuti dalla popolazione bellunese in pochi giorni, dall’acquedotto riparato in tempi record alle strade sgomberate, a tutto il resto. Ma forse non ne vale la pena, per chi riesce ad esprimersi in questo modo” ha scritto il presidente della Regione.

E anche la comunità bresciana si è schierata con il governatore e il Veneto, prendendo le distanze dalla propria concittadina. Compreso il sindaco che ha mostrato vicinanza alla popolazione bellunese. D’altra parte, però, il Comune di Rocca Pietore sta pensando a una denuncia contro la bresciana.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.