Quantcast

Iseo, hub vaccinale al Palantonietti: protesta degli studenti

Gli studenti dell'istituto superiore iseano hanno manifestato contro la decisione di ripristinare nel palazzetto dello sport il centro per le vaccinazioni.

(red.) Una protesta che non è “no vax” , ma contro la scelta di allestire (nuovamente)  l’hub vaccinale al Palantonietti di Iseo.
E’ andata in scena nella primo pomeriggio di mercoledì 1 dicembre davanti alla palestra di Iseo (Brescia), la contestazione di studenti e di alcuni insegnanti dell’istituto superiore iseano (66 classi per un totale di 1500 alunni) contro la decisione di destinare una delle due palestre di cui la scuola usufruisce per svolgere le ore di educazione fisica, e il Basket Iseo per allenarsi, al centro vaccinazioni dell’Asst Franciacorta che era stato dismesso lo scorso 15 ottobre.
Ora, con la necessità di effettuare le somministrazioni della terza dose, l’azienda sanitaria ha deciso di ripristinare il centro vaccinale, una scelta che ha sollevato polemiche.
Dopo l’assemblea studentesca indetta il giorno prima, alunni e docenti hanno dunque inscenato la protesta che è durata un paio d’ore, con il blocco dell’accesso alla palestra agli operatori dell’Asst Franciacorta. Sul posto sono intervenuti la Polizia locale di Iseo e tre pattuglie dei Carabinieri.

La protesta non ha trovato la sponda del Comune che si è dissociato: “Il comune di Iseo prende le distanze dalla manifestazione di protesta indetta oggi davanti all’istituto Antonietti di Iseo a causa della riapertura dell’Hub vaccinale all’interno della palestra della scuola”, si legge in una nota del sindaco Marco Ghitti, pubblicata sui social. “E contemporaneamente si impegna a trovare al più presto una soluzione per trovare spazi idonei per l’attività motoria dei ragazzi e per il Basket Iseo”.
“Mi dissocio da questa manifestazione”, ha commentato il primo cittadino, “chi manifesta non capisce quale è la gravità della situazione in questo momento, è necessario vaccinare per evitare che un’altra ondata causata dalle nuove varianti ci blocchi ancora. In consiglio comunale ho dichiarato che insieme al preside Diego Parzani dell’Istituto Antonietti stavamo trovando delle soluzioni alternative per l’attività motoria dei ragazzi. Nei prossimi giorni spero di risolvere anche il problema del basket Iseo”.

Da Regione Lombardia è intervenuto anche Guido Bertolaso: “Voglio dire a questi ragazzi che si stanno tirando la zappa sui piedi da soli. Manifestare in questo momento è inopportuno, si rischia il diffondersi dell’epidemia e così poi la chiusura delle scuole. A chi mi ha chiesto se era necessario riaprire l’hub di Iseo dico che non solo era necessario ma fondamentale. L’hub di Iseo ha funzionato perfettamente quando lo abbiamo gestito durante i mesi passati. É strategico, baricentrico, la situazione è questa dobbiamo vaccinare subito perciò dobbiamo utilizzare quelli che sono i luoghi che hanno già dimostrato di funzionare. Non possiamo andare a inventare nuove realtà quando abbiamo la sicurezza che nell’hub di Iseo si vaccina a pieno ritmo secondo quelli che per noi sono i numeri che dobbiamo gestire quotidianamente”.

Le alternative ora al vaglio sono: l’utilizzo della palestra a Monticelli, con la messa a disposizione, da parte della Provincia di Brescia, dei pullman per il trasporto degli studenti, oppure  l’utilizzo della tensostruttura utilizzata attualmente dal Tennis di Iseo.
Resta il nodo degli allenamenti per la Iseo Basket che, con 200 iscritti, si trova in difficoltà a gestire la turnazione delle squadre (11): il Comune effettuerà un sopralluogo giovedì mattina presso il palazzetto di Adro, attualmente non utilizzato.

 

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.