Quantcast

‘No Green pass’: “Niente treni? E noi li blocchiamo”

La protesta contro la certificazione verde il 1 settembre anche a Brescia. I no vax si oppongono all'obbligatorietà del documento da esibire sui mezzi pubblici.

(red.) La protesta dei “No Green Pass” passa anche a Brescia, questa volta con l’obbiettivo di bloccare la stazione ferroviaria.

Dal primo settembre, infatti, entra in vigore l’obbligo di Green pass anche per aerei e treni a lunga percorrenza e i no-vax  hanno annunciato una protesta che vorrebbe bloccare le stazioni di 54 città. Le associazioni dei consumatori sono pronte alle denunce, mentre le Fs hanno già iniziato ad avvertire i viaggiatori che senza il ‘pass’ non si viaggia.

no green pass

Come annunciato nei manifesti della manifestazione in programma mercoledì 1 settembre, il blitz verrà effettuato nel primo pomeriggio e proseguirà fino a sera, in un orario scelto per non danneggiare i pendolari negli orari di maggior frequenza, ma punta comunque a bloccare le corse ” fino a sera”, secondo le intenzioni dei promotori.

La community di ‘oppositori che si coordina sulla chat Telegram ‘Basta dittatura’  si è data appuntamento nelle stazioni ferroviarie: “Non ci fanno partire con il treno senza il passaporto schiavitù? Allora non partirà nessuno”, è la promessa dei “no vax”. L’appuntamento è per le 14,30: poi “alle 15 si entra si resta fino a sera”. Tutto organizzato dal “popolo autogestito, pacifico” – come si definiscono sui social”.

Intanto Assoutenti “è pronta a denunciare penalmente chiunque bloccherà le stazioni ferroviarie e creerà disagi alla circolazione dei treni”, annuncia l’ ‘associazione dei consumatori. “Si tratta di una protesta di una violenza inaudita, che creerà enormi danni a chi utilizza il treno”, ha sottolineato il presidente Furio Truzzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.