Quantcast

Settore elettrico e gas-acqua, “Appalti, Brescia sciopera contro l’articolo 177”

(red.) Mercoledì 30 giugno mobilitazione delle lavoratrici e dei lavoratori del settore elettrico e gas-acqua. I sindacati di categoria Filctem Cgil, Femca e Flaei Cisl, Uiltec Uil di Brescia e Vallecamonica hanno dichiarato lo sciopero per contrastare l’applicazione dell’articolo 177 del Codice degli appalti che obbliga le aziende concessionarie a esternalizzare (entro il 31 dicembre 2021) l’80% di tutte le attività oggetto di concessione, anche nei casi in cui le attività vengano svolte direttamente dal proprio personale, destrutturando così un servizio essenziale e fondamentale per l’intero Paese, oltre a mettere a forte rischio decine di migliaia di posti di lavoro. “Se non correggeranno l’art. 177 del codice degli appalti – dichiarano le sigle sindacali – sarà sciopero: a rischio 145 mila posti di lavoro”.

 

Allo sciopero di mercoledì 30 giugno aderiscono anche i sindacati del comparto igiene ambientale pubblica e privata. Fp Cgil – Fit Cisl – Uil Trasporti hanno infatti proclamato una giornata di sciopero generale nazionale per difendere un servizio essenziale, contratti e posti di lavoro, e per contrastare la destrutturazione del settore prevista dall’articolo 177 del Codice degli Appalti. “Chiediamo alla politica di intervenire immediatamente – scrivono le organizzazioni sindacali – per evitare il disastro in un settore che faticosamente, nonostante la crisi, sta provando a risollevare il proprio indirizzo”

 

A Brescia il presidio unitario si terrà mercoledì 30 giugno dalle ore 09.30 alle ore 12.00 davanti alla Prefettura (Piazza Paolo VI).
Alle ore 11 è convocata una conferenza stampa.
In allegato i volantini con le rivendicazioni specifiche dei settori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.