Quantcast

Lonato, nove mila “no” al biogas

Contro la centrale che dovrebbe sorgere a pochi chilometri dal Garda il Comitato Campagnoli ha raccolto le firme e presentato una petizione in Provincia.

(red.) Un record per una raccolta di firme locale. Sono ben 8.680 i “no” al biogas raccolti tra Lonato e i comuni limitrofi dal Comitato Campagnoli. La petizione, che chiede la bocciatura del progetto dell’impianto a biogas, è stata consegnata in Boletto lunedì 3 febbraio all’indirizzo del presidente Daniele Molgora.
L’iniziativa si inserisce nella contestazione che da tempo il Comitato porta avanti contro il progetto presentato dalla Valli spa a fianco di ambientalisti e associazioni. Un impianto di produzione di energia elettrica e calore da biogas della potenza di 3 megawatt derivante dalla digestione anaerobica di rifiuti speciali non pericolosi. «Il documento – ha spiegato Alberto Pace del Comitato Campagnoli – ribadisce le nostre posizioni contrarie all’intervento. Le firme raccolte sono 8.680 ma potevano essere di più se qualcuno non avesse ritirato a nome del Comitato alcuni fogli firmati poi spariti».
In buona sostanza i firmatari condividono il no alla «realizzazione di un impianto biogas, ovvero digestore ovvero biogassificatore» come recitano petizione e lettera accompagnatoria. A preoccupare i cittadini sono le emissioni che la combustione della centrale genererebbe. Si teme anche per le coltivazioni del Garda che sorgono a una manciata di chilometri. Una vicenda che si approssima a una decisione e che più si avvicina al verdetto e più si fa scottante. Giovedì 6 febbraio è in programma la conferenza di servizi con i Comuni, il cui parere non è vincolante. La valutazione dell’impatto  ambientale si concluderà il 15 marzo. E la battaglia denunciata dal Comitato è solo all’inizio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.