Quantcast

Senza stipendio da 4 mesi, sale su una gru

Un operaio kosovaro della ditta "Sibo" di Brescia ha inscenato la clamorosa protesta in un cantiere a Senigallia perchè l'azienda non lo paga da tempo.

Più informazioni su

(red.) E’ salito per qualche ora su una gru a Senigallia, uno dei sette operai kosovari della ‘Sibo’ di Brescia, che mercoledì hanno dato vita ad una protesta in via Guercino, dove sono in corso lavori per la costruzione di due alloggi Erap, perché l’azienda bresciana non paga loro lo stipendio da quattro mesi.
La ‘Sibo’ lavora in subappalto per conto della ‘Soimper Costruzioni’ di Padova, che ha ottenuto la commessa dall’Erap.
L’operaio è salito sulla gru annunciando che non sarebbe sceso fino a quando non si fosse trovata una soluzione alla vicenda. Sul posto sono arrivati la polizia, rappresentanti sindacali, e il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, che ha parlato con i lavoratori e assicurato un incontro a breve scadenza con i vertici dell’Erap.
La protesta è poi terminata senza incidenti. A quanto si è appreso, la ‘Soimper’ avrebbe contestato irregolarità nella documentazione della ditta subappaltante, e per questo non avrebbe saldato le fatture.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.