Diritto allo studio, “flash-mob” in via Valotti

Alcuni ragazzi vestiti da Babbo Natale distribuiranno soldi finti fatti di cioccolata, "a testimanianza di quanto sia finto il sistema italiano di welfare studentesco".

Più informazioni su

(red.) Giovedì 17 novembre è la giornata mondiale dello studente. Dal Cile all’Italia in moltissime città ci saranno mobilitazioni da parte degli studenti per chiedere un’istruzione di qualità. Anche a Brescia la lista Studenti Per – Udu ha organizzato una manifestazione.
“Come rappresentanti degli studenti”, spiega Dario Giacomini, “vorremmo denuciare la drammatica situazione del diritto allo studio, quel sistema di alloggi, mense e borse che dovrebbe permettere a tutti gli studenti, indipendentemente dalle condizioni economiche di partenza, di poter accedere all’università e che nel corso degli ultimi anni ha subito numerosi tagli”.
Per questo motivo è stato organizzato un flash-mob alla mensa del Cedisu di via Valotti, alle 13, durante il quale alcuni studenti vestiti da Babbo Natale distribuiranno soldi finti fatti di cioccolata, “a testimonianza di quanto sia finto il sistema italiano di welfare studentesco”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.