Quantcast

Via Morelli, rito abbreviato per i due attentatori

Ad ottobre il procedimento contro Pluda e Zanardelli, i due 50enni accusati dell'assalto incendiario all'hub vaccinale a Brescia.

(red.) Rito abbreviato per i due 50enni accusati di avere compiuto un attentato incendiario all’hub vaccinale di via Morelli lo scorso 3 aprile.

I due “no vax” devono rispondere delle accuse di terrorismo e porto e detenzione di armi da guerra.

A comparire a processo, il prossimo ottobre Paolo Pluda, 52anni, e Nicola Zanardelli, 51: l’obbiettivo, vista l’entità delle imputazioni a loro carico, è quello di ottenere la riduzione di un terzo della pena, rinunciando alla fase del dibattimento, con una sentenza emessa sulla base degli atti acquisiti prima delle conclusioni finali.

via morelli molotov

Molte sono le prove raccolte dal pubblico ministero Francesco Carlo Milanesi a carico dei due imputati: le immagini delle telecamere di sorveglianza li hanno immortalati sia durante l’assalto incendiario, sia durante le fasi di preparazione dello molotov.

Anche dalle intercettazioni telefoniche ed ambientali sono emersi prove che li hanno inchiodati alle proprie responsabilità. Azioni che sono state ammesse davanti al gip ma, come si sono sempre difesi i due uomini, con l’intento di effettuare solamente un’azione dimostrativa.

Pluda, nelle scorse settimane, dopo avere risposto agli inquirenti in merito agli eventi di quel giorno, ha lasciato il carcere e si trova agli arresti domiciliari. Zanardelli, invece, pur ammettendo le proprie responsabilità, si è avvalso della facoltà di non rispondere, decidendo di ricorrere al tribunale del Riesame per ottenere la revoca della misura della custodia cautelare in carcere. Richiesta che il tribunale ha rigettato.

 

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.