Sentenza: Trenord dovrà risarcire utenti per disagi

La causa riguarda i disagi che i passeggeri dovettero subire nel dicembre 2012. Il problema era nel software che gestiva gli orari di lavoro del personale Trenord.

Più informazioni su

(red.) Una sentenza storica. Venerdì 25 agosto, la Corte d’Appello di Milano ha condannato Trenord ha risarcire 300mila euro ai 3.018 aderenti alla class action promossa da Altroconsumo, per i problemi avuti nel dicembre 2012.

La Corte d’Appello riforma la pena avuta in primo grado. La sentenza ha riconosciuto che “agli utenti danneggiati spetta un risarcimento ulteriore e aggiuntivo all’indennizzo automatico previsto dal regolamento”, per i disagi avuti nel dicembre 2012: ritardi, attese, treni sovraffollati o soppressi.

La società Trenord, pur riconoscendo d’avere avuto un problema tecnico in quel periodo, non ha voluto commentare la sentenza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.