Quantcast

Ex rettore Pecorelli, chiesto un anno di pena

Percepiva l'indennità dall'ospedale mentre lavorava per l'università e per l'Agenzia italiana del farmaco. Il pm ha richiesto un anno di pena per l'ex rettore.

(red.) Il pm Carlo Pappalardo ha chiesto una pena di un anno per Sergio Pecorelli, l’ex rettore dell’Università di Brescia. Il motivo è l’indennità che Pecorelli percepiva per il ruolo di direttore dell’unità operativa di Ginecologia e Ostetricia, anche se dal 2012 al 2014 non figurava mai presente in reparto.

Nel periodo in questione, il professionista lavorava in Università e come presidente dell’Agenzia italiana del farmaco. Dopo che i suoi difensori hanno chiesto per lui l’assoluzione, la sentenza verrà decretata il 27 gennaio 2017 dal giudice Bonamartini.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.