Ono, perizia psichiatrica per Iacovone

Il gup ha accolto anche la richiesta di rito abbreviato per l'uomo che, un anno fa, uccise i suoi figli di 9 e 12 anni, dando fuoco alla casa.

(red.) Si effettuerà la perizia psichiatrica su Pasquale Iacovone, l’uomo accusato di aver ucciso i due figli di nove e 12 anni, Andrea e Davide, prima soffocati con un cuscino (come ha rilevato l’autopsia)  e quindi morti carbonizzati a Ono San Pietro (Brescia), in Valcamonica il 6 luglio del 2013.
Il giudice per l’udienza preliminare Ciro Iacomino ha accolto la richiesta di rito abbreviato condizionato alla perizia sull’uomo,attualmente detenuto nel carcere di Opera dopo una lunga degenza e convalescenza presso il centro grandi ustionati dell’ospedale di Padova. La prossima udienza è stata fissata il 21 novembre.
L’uomo è stato anche accusato di stalking nei confronti dell’ex moglie, Erica Patti,che, più volte, nel passato, era stata minacciata da Iacovone, che non accettava la separazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.