Quantcast

Chiesto proscioglimento per Marco Antonelli

Il 27enne potrebbe essere scagionato dalle accuse di omicidio dei genitori, trovati morti soffocati nella loro abitazione di Gavardo il 31 maggio 2012.

(red.) La sera del delitto  Marco Antonelli fu  incapace di intendere  perché affetto da un “grave disturbo di personalità di tipo schizoide”.
Questo quanto risulta dalla  perizia di Federico Durbano, medico del Fatebenefratelli di Milano incaricato dal Tribunale di occuparsi del caso. Alla luce delle dichiarazioni del medico, il pm Claudio Pinto, durante l’udienza di mercoledì 17 luglio, ha chiesto di non procedere con il processo. Si parla di proscioglimento per il 27enne imputato per l’omicidio dei genitori, Pietro Antonelli e Alba Chiodi, trovati morti soffocati  nella loro abitazione di Gavardo (Brescia) con evidenti segni di percosse sul corpo.
Nella perizia di Durbano, si fa anche riferimento alla concomitanza fra il disturbo schizoide del giovane e un abuso cronico di sostanze stupefacenti come cannabinoidi e alcolici. Il che avrebbe portato Antonelli, la sera del delitto, a perdere totalmente il contatto con la realtà. Pare, poi, che fosse stato proprio l’utilizzo di droga del ragazzo a creare i moventi per il delitto.
Il giovane Antonelli era infatti stato denunciato per favoreggiamento, dopo essere stato sorpreso mentre comprava droga da un pusher egiziano.  Sarebbe proprio la denuncia il motivo per cui avrebbe avuto un’accesa discussione con i genitori, degenerata poi in terribile violenza. In merito alla richiesta di non luogo a procedere con il processo, è atteso per il 31 luglio il verdetto del gup Cesare Bonamartini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.