Lancini: “Cannabis, Ius Scholae e legge Zan: la sinistra ignora i problemi degli italiani”

Secondo l’eurodeputato bresciano «l’attenzione maggiore in questa congiuntura economica dev’essere data a chi oggi arriva a stento a fine mese, a chi è in seria difficoltà e non alla legalizzazione di una droga o alla cittadinanza dei migranti».

Adro. «Legalizzazione cannabis e Ius Scholae sembrano essere diventati i temi all’ordine del giorno, senza dimenticare la legge Zan, per una sinistra che ignora i problemi che quotidianamente gli italiani devono affrontare».
È quanto dichiara l’eurodeputato bresciano Oscar Lancini: «La sinistra inoltre in Europa ha da poco votato provvedimenti in tema di ambiente ed energia totalmente ideologici e avulsi dalla realtà che non faranno altro che aggravare la situazione attuale di caro prezzi e caro carburante, caro energia che incidono sempre più negativamente sulle tasche dei cittadini e sulla competitività delle nostre aziende. Il tutto senza esercitare nessun reale effetto positivo per l’ambiente».

«L’attenzione maggiore in questa congiuntura economica dev’essere data a chi oggi arriva a stento a fine mese a chi è in seria difficoltà e non alla legalizzazione di una droga o alla cittadinanza dei migranti: continuiamo a coltivare in casa le quattro piantine di pomodoro e basilico per una buona caprese. Tutto il resto è solo propaganda di basso livello poiché non c’è più tempo per le questioni futili, certi partiti dovrebbero iniziare a preoccuparsi del popolo italiano. O la sinistra vive fuori dal mondo o usa questi dibattiti per distogliere l’attenzione dai danni che sta arrecando in Italia ed Europa con provvedimenti che ci costeranno veramente caro», conclude l’eurodeputato Lancini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.